/ Spettacoli

Spettacoli | sabato 03 marzo 2018, 10:44

La fuga dei cervelli, raccontata da Goldoni

PER LA STAGIONE DI PROSA C'E' "UNA DELLE ULTIME SERE DI CARNOVALE"

La fuga dei cervelli? Non è certo un problema nato nella nostra epoca. Lo racconta già Goldoni, in «Una delle ultime sere di Carnovale», nuova produzione del Teatro Piemonte Europa. L’opera, con la regia di Beppe Navello, va in scena questa sera, sabato, alle 21 al Teatro Civico, nel nuovo appuntamento con la stagione di prosa di Comune e Fondazione Piemonte dal Vivo.

Goldoni nella premessa a questa sua fortunata commedia dice di aver voluto raccontare una metafora autobiografica. In procinto di partire per la Francia, nel 1762, per sfuggire alle invidie e alle critiche che la sua riforma teatrale suscitava, fece come propria la storia di Anzoletto, disegnatore di stoffe veneziano deciso a portare in Moscovia la sua creatività, anche lui disgustato dalle difficoltà di lavorare in patria. Ed è proprio la scelta di parlare d’altro per parlare di sé che ci conferma la validità di assumere le parole di un grande testo classico per riflettere sui nostri problemi.

Il sipario si alza alle 21, la biglietteria, invece, apre un'ora prima dell'inzio dello spettacolo.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore