/ Attualità

Attualità | 16 febbraio 2018, 12:11

Il Fondo Tempia dice addio alla sua creatrice

E' MORTA NELLA ZANINETTI, MOGLIE DI ELVO TEMPIA VALENTA: IN MEMORIA DEL FIGLIO DIEDERO VITA A UNO DEI PIU' IMPORTANTI ENTI ATTIVI SUL TERRITORIO BIELLESE E VERCELLESE

Nella Zaninetti e il marito Elvo Tempia

Nella Zaninetti e il marito Elvo Tempia

E' morta nella giornata di giovedì la 97enne Nella Zaninetti, fondatrice del Fondo Edo Tempia insieme al marito Elvo "Gim". Staffetta nella 75esima brigata Garibaldi, aveva conosciuto "Gim" sulle montagne biellesi, durante la guerra di liberazione dall'occupazione nazifascista.

"Quando le armi tacquero - scrivono in suo ricordo i membri del Fondo - nel 1945, Elvo Tempia e Nella Zaninetti si sposarono. Insieme hanno affrontato il dolore più forte, quello per la perdita prematura di un figlio, ucciso da una malattia che allora sembrava non dare speranze. Insieme hanno fatto germogliare, da quel dolore, un albero grande e robusto, quello del Fondo Edo Tempia, dedicato alla memoria del figlio scomparso. L'intero Biellese deve molto a entrambi. Per questo è un giorno triste per tutti noi del Fondo e della Fondazione: ci stringiamo in questo momento di dolore alla famiglia e promettiamo tutto l'impegno di cui siamo capaci per far crescere ancora il nostro grande albero verde, perché possa offrire riparo e sostegno a chi ne ha bisogno nel momento della malattia".

Il Fondo Tempia, dal Biellese, ha avviato numerose e qualificate collaborazioni anche in terra vercellese e valsesiana, a partire dalla gestione dell'hospice e degli ambulatori preventivi realizzati con l'Asl nell'ex ospedale di Gattinara, per arrivare ai progetti in corso con vari Comuni per garantire visite preventive gratuite alla popolazione.

Lascia la figlia Simona Tempia Valenta e le nipoti Viola e Camilla Erdini, che da anni tengono ben saldo nelle mani il timone di Fondo Edo Tempia e Fondazione Edo ed Elvo Tempia, nel nome di “Gim” e ora anche nel nome di Nella Zaninetti.

dal nostro corrispondente a Biella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore