/ Trino

Trino | 19 gennaio 2018, 09:15

Trino: più differenziata, meno Tari

LA SODDISFAZIONE DEL SINDACO PORTINARO - 71% TRA GENNAIO E NOVEMBRE DEL 2017

Trino: più differenziata, meno Tari

Più differenziata e meno Tari a Trino, scrive sul suo profilo il sindaco Alessandro Portinaro. Ecco le sue parole

 

Ho portato all'approvazione della giunta le nuove tariffe per la TARI 2018, che saranno oggetto di discussione in consiglio comunale a breve.
Come abbiamo sempre detto, era necessario spingere in modo deciso sulla raccolta differenziata e sulla riduzione dei rifiuti per contenere e, magari, ridurre il costo della TARI, meglio conosciuta come tassa sui rifiuti.
Dopo l'avvio della sperimentazione con i nuovi sacchi (i maledetti sacchetti rossi!) e il consolidamento durante tutto il 2017 possiamo essere soddisfatti dei risultati raggiunti.
Da una parte la crescita costante della percentuale di raccolta differenziata, che passa dal 62% nel 2015, al 67% nel 2016 per arrivare al 71% per il periodo compreso tra gennaio e novembre 2017 (ultimi dati disponibili).
Nello stesso periodo è sceso il costo di smaltimento dei rifiuti indifferenziati ed è aumentato il valore dei contributi sui materiali rivenduti. Questo ha permesso una riduzione del costo complessivo del servizio, da 1.035.000€ nel 2014 ai 950.00€ previsti per il 2018 e quindi anche della TARI.
Per fare un esempio pratico: una famiglia di 3 persone in un appartamento di 100 metri quadrati pagava 226€ nel 2016, 219€ nel 2017 e pagherà 214€ nel 2018.
Certamente ci sono ancora aspetti da migliorare, così come è necessario aumentare i controlli per scoraggiare i "furbi", ma la direzione è quella giusta: per l'ambiente in primo luogo, ma anche per il portafogli.

Alessandro Portinaro, sindaco di Trino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore