/ Scuola

Scuola | mercoledì 13 dicembre 2017, 07:43

Insegnanti si diventa: alla Rodari i tirocini dell'Università

INTANTO IL 15 DICEMBRE E' IN PROGRAMMA L'OPEN DAY PER GENITORI E BAMBINI DELL'ULTIMO ANNO DELLA SCUOLA MATERNA

Prosegue e diviene sempre più importante la collaborazione tra l’Università di Torino e la scuola primaria Rodari. La facoltà di Scienze della Formazione, che ha sede a Palazzo Nuovo ed è finalizzata alla formazione e abilitazione dei futuri insegnanti per la scuola dell’infanzia e la scuola primaria, prevede un corso di studi a ciclo unico della durata di cinque anni. Il corso di laurea, a frequenza obbligatoria, oltre alle lezioni teoriche, prevede la partecipazione a laboratori e progetti e un tirocinio. Per quest’ultimo l’università di Torino si avvale della collaborazione di scuole piemontesi; tra queste la primaria Rodari di Vercelli, che da anni accredita alcuni insegnanti, selezionati dall’università stessa tramite la valutazione del curriculum.

Un mestiere, quello dell’insegnante nella scuola di base, che richiede, oltre a una solida preparazione in campo culturale e metodologico, anche abilità relazionali e capacità organizzative di alto livello. Per questo il tirocinio, che quest’anno le studentesse svolgeranno con gli insegnanti Gorizio Lo Mastro, Barbara Malinverni e Anna Ricciardiello, prevede delle ore da trascorrere con i bambini durante le lezioni e, in seguito, la presentazione di una progettazione inerente un’unità didattica pensata per la sperimentazione in classe e soggetta a valutazione del docente tutor d’aula.

Il 15 dicembre alle 18, tutti i docenti dalla primaria Rodari e il dirigente scolastico Vincenzo Guarino, accoglieranno i genitori e i bambini delle future classi prime per illustrare il piano dell’offerta formativa della scuola di via Borsi per l’anno scolastico 2018/2019.

Nella foto, Angelica Boschetti e Daphne Tamburelli, due delle studentesse che stanno svolgendo il proprio tirocinio del quinto anno nella primaria “Rodari”.

Scuola primaria Rodari

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore