/ Attualità

Attualità | sabato 02 dicembre 2017, 12:42

Nuovo mammografo per la casa della salute di Santhià

NELLE CINQUE STRUTTURE DELL'ASL VISITE ED ESAMI IN OCCASIONE DELLA GIORNATA DELLA PREVENZIONE - fotogallery

Ha riscosso interesse e partecipazione la giornata di prevenzione, informazione e cultura in materia di salute promossa dall'Asl di Vercelli l'1 dicembre: "Le Casa della salute: Una porta di accesso per costruire percorsi di salute".

Una iniziativa - articolata all’interno delle cinque case della salute presenti nella provincia di Vercelli (Santhià, Gattinara, Varallo, Cigliano e Coggiola) - per garantire ai cittadini l’accesso a una visita specialistica gratuita, senza alcuna prenotazione, con la possibilità al tempo stesso di conoscere più da vicino le attività e i servizi presenti all’interno di queste strutture.

Cinque punti di accesso privilegiati, dunque, in cui sono state programmate attività diverse e nei quali i cittadini hanno potuto fruire di diverse prestazioni. Dagli ecg alla misurazione della pressione e della glicemia, con il supporto dell'Associazione diabetici della Provincia di Vercelli "Prof. Egidio Archero", ma anche informazioni a cura del settore materno infantile legate alla salute della donna e del bambino. Visite dermatologiche per il controllo dei nei e la possibilità di effettuare la vaccinazione antinfluenzale. Una occasione, quella dell'1 dicembre, in cui è stato possibile eseguire anche alcune prestazioni ecografiche, tra ecografia dell’addome ed ecografie della tiroide. A Santhià è stato presentato anche il nuovo mammografo digitale: una macchina di ultima generazione che consente di avere una qualità dell'immagine ottimale.

“Una occasione significativa - ha sottolineato il direttore generale Chiara Serpieri – per riflettere sull’importanza della prevenzione offrendo cittadini la possibilità di ricevere una risposta di salute concreta e gratuita, senza prenotazione. Al tempo stesso un'opportunità per conoscere più da vicino le attività e i servizi delle nostre case della salute: strutture che puntano a rispondere ad esigenze specifiche e consentono soprattutto una presa in carico progressiva dei pazienti più fragili. Servizi assistenziali, quelli offerti all’interno delle case della salute, che con il passare del tempo e con la presenza sempre più numerosa dei medici di medicina generale, potranno evolversi e integrarsi sempre di più”.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore