/ Politica

Politica | martedì 14 novembre 2017, 19:11

Multe a chi ospita i migranti: "Ricorso al Tar privo di fondamento"

IL COMUNE DI SAN GERMANO NON SI COSTITUIRA' IN GIUDIZIO CONTRO L'ASSOCIAZIONE ADELAIDE AGLIETTA

Il Comune di San Germano non si costuisce in giudizio nel ricorso al Tar presentato dall'associazione radicale Adelaide Aglietta e dal cittadino Marco Faccioli, contro la delibera "anti migranti" perché "i proponenti non hanno alcun titolo a presentare tale ricorso, che rappresenta un atto politico rispetto al quale non ci sono i presupposti per ricorrere al Tribunale Amministrativo Regionale", sintetizza una delibera recentemente approvata dalla giunta del paese.

leggi anche: RICORSO AL TAR CONTRO LA DELIBERA ANTI MIGRANTI

Nella delibera, il sindaco Michela Rosetta precisa come il cittadino sangermanese che ha firmato il ricorso - chiedendo la sospensione dell'atto che rende pressoché impossibile a un provato cittadino concedere in locazione una sua proprietà a cooperative o enti che ospitano migranti - sia proprietario di un alloggio di soli 47 metri quadri, indicato come abitazione propria. Una struttura che, pertanto, non può essere in alcun modo adibita a centro di accoglienza, mancando dei requisiti di spazio minimi.

"L’Associazione radicale - si legge ancora nel documento - ha promosso ricorso al TAR senza aver presentato al comune alcuna richiesta ed eventualmente aver ricevuto dal Comune risposta negativa; in ogni caso difetta la legittimazione attiva della ricorrente associazione", si legge ancora nel documento licenziato dalal giunta sangermanese.

Da qui la decisione di non costituirsi in giudizio, risparmiando anche i soldi di un'onerosa difesa legale.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore