/ Politica

Politica | domenica 12 novembre 2017, 19:15

"Errori nel calcolo della Tari? Non a Vercelli"

LE PRECISAZIONI DELL'ASSESSORE COPPO SUL TEMA PIU' DISCUSSO DEL MOMENTO

Non appena si diffondono notizie su errori nel calcolo di tasse e imposte, soprattutto se l'errore non riguarda indistantamente tutti i contribuenti e quindi è più complesso verificare se si è o meno coinvolti, nasce la legittima curiosità di sapere se si è pagato il giusto o se ci è stato chiesto troppo.

In questi giorni a tenere la scena è l'errore nel calcolo della Tari, la tassa rifiuti, portato alla luce da un'interrogazione di un deputato del Movimento 5 Stelle e che, secondo calcoli del Sole 24 Ore, interesserebbe circa il 10% dei Comuni italiani, tra cui, però alcune delle città più grandi.

A sciogliere i dubbi dei vercellesi sulla corretta applicazione delle tariffe, è, con un post sul suo profilo di Facebook, l'assessore al Bilancio, Andrea Coppo che, in poche righe, chiarisce come "Il porblema della tariffa TARI sbagliata non vale per Vercelli in quanto qui si applica ancora il vecchio sistema. Non vi sono conteggi sulla parte variabile, ciò che ha determinato l'errore in tanti Comuni".

Gli uffici comunali vercellesi hanno quindi calcolato e inviato la cifra corretta da pagare e, in questi giorni, si preparano anche a inviare i le lettere di sollecitazione a chi non ha pagato o ha commesso irregolarità nel versamento del Tari 2016: ben 5000 le lettere in partenza.

leggi anche: TARI: IN ARRIVO UNA VALANGA DI SOLLECITI

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore