/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | martedì 17 ottobre 2017, 19:17

Una città in lutto per due giovani vite spezzate

AVEVANO 16 E 20 ANNI I DUE AMICI DI BORGOSESIA CHE HANNO PERSO LA VITA NELL'INCIDENTE A MANDELLO VITTA. UN ALTRO GIOVANE VALSESIANO E' ANCORA IN PROGNOSI RISERVATA

Antonio Santomauro aveva 16 anni

Antonio Santomauro aveva 16 anni

Sono ore di angoscia e dolore, a Borgosesia, per il terribile incidente che ha spezzato la vita di due giovanissimi. Ma sono anche ore si apprensione per un terzo ferito del terribile schianto, ancora ricoverato in prognosi riservata.

leggi anche: MUORE A VENT'ANNI DOPO UN TREMENDO SCHIANTO

Con il passare delle ore si precisa, intanto, il quadro dello schianto avvenuto alle porte di Mandello Vitta. A perdere la vita sono stati Erik Dimino, 20 anni e Antonio Santomauro, 16 anni appena, entrambi di Borgosesia. Dimino, l'unico maggiorenne, era al volante della Lancia Y che si è schiantata all'uscita da una curva contro una Toyota Corolla condotta da una donna di Carpignano. Santomauro era a bordo del mezzo, così come altri due minorenni sempre di Borgosesia: L.C. di 17 anni, medicato all’ospedale di Vercelli e dimesso con una prognosi di 10 giorni e T.B. di 16 anni, che invece si trova ora ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Maggiore di Novara.

Al Maggiore della Carità è ricoverata anche la donna di 61 anni che era alla guida della Corolla: ha riportato una frattura e, per fortuna, non è in pericolo di vita.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore