/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | giovedì 12 ottobre 2017, 10:22

Unitre: Angelo Fragonara parla della poesia di Saba

APPUNTAMENTO IN SEMINARIO ALLE 15,30

Riprendono nel pomeriggio di oggi (giovedì 12 ottobre) gli incontri dell'Università della Terza che avranno come filo conduttore "Conoscere per comprendere per condividere".

L'appuntamento, aperto a tutti, è alle 15.30, nell'aula magna del Seminario in piazza Sant'Eusebio 10 a Vercelli: ospite del pomeriggio è il professor Angelo Fragonara, che svolgerà un intervento su "La poesia onesta di Umberto Saba".

Una celebre posia di Saba

A mia figlia

Mio tenero germoglio,

che non amo perché sulla mia pianta

sei rifiorita, ma perché sei tanto

debole e amore ti ha concesso a me;

o mia figliola, tu non sei dei sogni

miei la speranza; e non più che per ogni

altro germoglio è il mio amore per te.

La mia vita mia cara

bambina,

è l’erta solitaria, l’erta chiusa

dal muricciolo,

dove al tramonto solo

siedo, a celati miei pensieri in vista.

Se tu non vivi a quei pensieri in cima,

pur nel tuo mondo li fai divagare;

e mi piace da presso riguardare

la tua conquista.

Ti conquisti la casa a poco a poco,

e il cuore della tua selvaggia mamma.

Come la vedi, di gioia s’infiamma

la tua guancia, ed a lei corri dal gioco.

Ti accoglie in grembo una sì bella e pia

Mamma, e ti gode. E il suo vecchio amore oblia.

.

 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore