/ Scuola

Scuola | martedì 03 ottobre 2017, 12:19

Soggiorno di studio a Lione, città in cui abbiamo lasciato il cuore

ESPERIENZA RICCA DI SODDISFAZIONE E SPUNTI INTERESSANTI PER I RAGAZZI DEL LAGRANGIA

Riceviamo e pubblichiamo.

Gli studenti del Lagrangia sono rientrati dalla settimana di soggiorno studio a Lyon e per loro è tempo di bilanci. Essi si sono infatti interrogati sulle motivazioni che li hanno portati a scegliere questo tipo di esperienza. Le prime a dare una risposta sono state tre alunne del Liceo Classico ritornate, per la seconda volta, a frequentare i corsi della scuola Lyon Bleu International. 

Sebbene temessero di annoiarsi visitando gli stessi luoghi, hanno scoperto che i loro timori erano infondati, perché le visite guidate, organizzate sia dalle Docenti accompagnatrici, Prof.sse Bortolaso e Tricerri, sia dalla scuola stessa, sono state ancora più interessanti di quelle dello scorso anno.

Lione è infatti città ricca di monumenti storici: dai resti del periodo romano, quando la città era ancora Lugdunum, ai murs peints, i muri dipinti di Lione celebri in tutta Europa, risalenti alla seconda metà del secolo scorso e che rappresentano scene di vita quotidiana (le mur des Canuts) o i personaggi storici più famosi legati alla città (le Mur des Lyonnais). Lione si è quindi, ancora una volta dimostrata città dal potere magico che con il suo fascino e la sua bellezza catapulta in una realtà magnifica dove tutti i partecipanti hanno lasciato un pezzo del loro cuore.

Le famiglie ospitanti si sono confermate estremamente gentili e disponibili, sempre pronte ad aiutare in caso di difficoltà linguistiche. Anche il nuovo insegnante, Julien, ha saputo coinvolgere tutti gli studenti durante le lezioni, qualunque fosse il livello di conoscenza della lingua.

I compagni che erano alla prima esperienza di studio all’estero concordano nel dire che “l’insegnante è stato bravissimo, con lui si aveva la possibilità di avere un vero e proprio dialogo e fare anche attività diverse (fuori dalla scuola), il che non è una cosa da poco”. Essi aggiungono che “è stata un'esperienza favolosa, molto utile non solo per migliorare la conoscenza della lingua Francese, ma anche per conoscere nuovi amici”. Infatti, come ricorda una di loro "tutto questo è avvenuto grazie soprattutto alle mie due prof. e ai miei fantastici compagni di viaggio con i quali ho trascorso cinque giorni all’insegna dell’amicizia, quella vera e non quella virtuale, condividendo con loro sorrisi, ricordi e esperienze, stringendo legami molto forti che mai mi sarei aspettata di creare in solo cinque giorni. Insomma, un’esperienza che consiglio di fare a tutti”.

Iss Lagrangia Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore