/ Cronaca

Cronaca | sabato 30 settembre 2017, 00:52

Corteo anti G7 a Torino: disordini in centro - video

TRE PERSONE FERMATE ED ESPLOSIONI DURANTE LA MANIFESTAZIONE

Alle ore 23, finalmente, è tornata la calma. Tre persone sono state fermate dalle forze dell'ordine, mentre altri manifestanti hanno fatto ritorno a Palazzo Nuovo.

22.35

E' iniziata una vera e propria pioggia di bombe carta in via Po. Decine di razzi tirati contro la polizia, con la gente che passeggiava per il centro che ha dovuto rifugiarsi nei bar aperti per evitare il peggio. Nel giro di pochi minuti i manifestati si sono poi dispersi. Un cassonetto è stato bruciato vicino al teatro Regio, ma subito spento grazie a un estintore.

 

22.28: Arrivati in via Po, i manifestanti hanno continuato con canti e cori, ma ad un certo punto si è sentita una forte deflagrazione: è esplosa una bomba carta, proprio a pochi metri dal cordone costituito dalle forze dell'ordine.

 

 

22.20

'Ministro Poletti qui sotto c'è una festa, ci manca la palla vogliamo la tua testa' : questo l'ultimo grido dei manifestanti, che sono in via Verdi e stanno adesso raggiungendo piazza Castello accendendo fumogeni.

 

22.05

E' ripresa intorno alle 22 la protesta contro il G7 di Venaria Reale. Da pochi minuti il corteo è ripartito. Sono circa 200 persone, che si sono messe in marcia verso la Cavallerizza. I giovani procedono al grido di "domani mattina arriveremo alla Reggia", con evidente riferimento a Venaria.

dal nostro corrispondente a Torino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore