/ Cronaca

Cronaca | sabato 15 luglio 2017, 13:34

Siamo Vercelli: stamattina altra ripulita alla città

CONTINUA IL LAVORO DEL GRUPPO, INSIEME A NUOVI AMICI

Parliamoci chiaro, lo si sente in giro, lo si legge sui social: la gente, che paga le tasse, non ne può più di vedere una città indiscutibilmente trascurata, le erbacce (solo uno dei tanti problemi, n.d.r.), da qualche mese, la invadono, dando l’immagine di una Vercelli (che non se lo merita, n.d.r.) desolante, malcurata, trascurata e trasandata.

Siamo Vercelli, per la quarta volta, ha organizzato la ripulitura della città. Questa mattina circa 30 persone, fra appartenenti al movimento ma anche liberi cittadini dalle 10 alle 11 hanno provveduto alla pulizia della rotonda (e di tutte le parti circostanti) che funge da incrocio tra corso Papa Giovanni II e corso De Rege.

Tantissime le erbacce raccolte e schifezze varie, il tutto regolarmente portato in discarica.

Successivamente una delegazione si è recata in Comune a consegnare una petizione indirizzata al sindaco e protocollata.

Su questo tema c’è già un’interrogazione comunale in corso.

Quando Vercelli tornerà ad essere una città decente?

Ecco la lettera poi consegnata al sindaco.

Gentile Sindaco

oggi le portiamo il frutto simbolico del lavoro di un team di circa trenta volontari che, nellegiornate di giovedì 6, domenica 10, mercoledì 12 e oggi, sabato 15 luglio, ha pulito alcunezone della città: piazza del Tribunale, via Duomo e via Mella, piazza Galilei e dintorni, corso De Rege, all’altezza dell’incrocio con corso Bormida.

Si tratta di zone infestate, come molte altre, da erbacce di ogni tipo. Quella promossa da SiAmo Vercelli è un'iniziativa che vuole denunciare il degrado della città. E’ un’iniziativa che non vuole di certo essere alternativa e neppure integrativa del servizio di pulizia che i vercellesi pagano con fior di tasse e che deve fare Atena!

Atena che riteniamo corresponsabile con la Sua Amministrazione dello stato indecente di sporcizia e incuria della città. Però vuole anche dimostrare che, dove c’è impegno e volontà, ci sono risultati. Risultati che i passanti e le persone che ci hanno visti all’opera hanno apprezzato. Perché una città pulita piace a tutti. Un luogo sporco e infestato dall’erba dà un senso di abbandono e malessere.

Quindi, l’azione, che abbiamo chiamato il Tour delle erbacce, proseguirà e i prossimi appuntamenti sono fissati mercoledì 19 e sabato 22 luglio. E andremo avanti finché il Comune e Atena non metteranno mano al problema.

Ora andremo a consegnare i quattordici sacchi pieni dell’erba, che abbiamo raccolto sui marciapiedi e nelle strade, al Centro Multi Raccolta, sulla strada per i Cappuccini. Non si tratta di rifiuti nostri personali ma di rifiuti raccolti da volontari in spazi pubblici.

Immaginiamo che sia una casistica che Atena contempla, visto che non è lei a fare questo lavoro.

Alessandro Balbis

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore