/ Cronaca

Cronaca | 03 luglio 2017, 11:15

'Ndrangheta nel vercellese: ecco le condanne

LA SENTENZA DEL PROCESSO ALTO PIEMONTE HA RICONOSCIUTO LA PRESENZA DI INFILTRAZIONI MAFIOSE NEL VERCELLESE E NEL BIELLESE

'Ndrangheta nel vercellese: ecco le condanne

Sono stati condannati i componenti della cosca Raso che, da Cavaglià, guidavano le infiltrazioni della 'ndrangheta nel vercellese, nel biellese e nel novarese, taglieggiando, tra l'altro, numerosi locali pubblici del territorio.

Il filone relativo alla locale di Santhià è confluito nel fascicolo "Alto Piemonte" (quello in cui a dominare le cronache sono state le infiltrazioni mafiose tra i tifosi della curva bianconera e la gestione del bagarinaggio dei biglietti) che si è concluso a Torino con 13 condanne, comprese tra i 3 e i 15 anni di reclusione.

L'inchiesta, a luglio dell’anno scorso, aveva portato in carcere e ai domiciliari 18 persone ritenute affiliate alla ‘ndrangheta e facenti parte della “locale” di Santhià. I reati contestati comprendevano associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione, sequestro di persona, spaccio di droga, detenzione di armi e un tentato omicidio avvenuto nel 2014 a Volpiano.

Dei principali imputati della zona che hanno scelto il rito abbreviato, la pena maggiore è stata inflitta a Diego Raso, 37 anni, di Dorzano: 14 anni e 11 mesi di reclusione (l’accusa ne aveva chiesti 17 e un mese). Per i pubblici ministeri, Monica Abbatecola e Paolo Toso, Diego Raso era il boss emergente della cosca. A suo carico sono stati contestati innumerevoli episodi criminosi, nei quali l'uomo sarebbe stato aiutato dal fidato braccio destro Antonio Miccoli, 38 anni, di fatto abitante a Cavaglià. Per Miccoli la condanna è stata 10 anni di reclusione; condannati anche Giovanni Raso, detto Rocco, 54 anni, di Dorzano (otto anni e 7 mesi di reclusione), Enrico Raso, 45 anni, di Cavaglià (nove anni e tre mesi di reclusione), un altro Giovanni Raso, 49 anni, di Dorzano (sette anni e sette mesi di reclusione), e Giuseppe Avenoso, 58 anni, anche lui di Cavaglià.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore