/ Cronaca

Cronaca | martedì 21 febbraio 2017, 19:40

Disperso in un crepaccio sul Monte Rosa

UN PONTE DI NEVE HA CEDUTO TRASCINANDO UNO SCIALPINISITA IN UNA VASTA CAVITA' DI GHIACCIO. INUTILI, FINORA, LE RICERCHE

Disperso in un crepaccio sul Monte Rosa

E' disperso sul Monte Rosa lo scialpinista scandinavo, precipitato in un crepaccio nella zona a monte di Capanna Gnifetti a quota 3900 metri, sul ghiacciaio del Lys. Le ricerche, condatte dalle Guide del Soccorso Alpino Valdostano e del Soccorso Alpino Piemontese, del SAGF di Alagna sono state sospese per l'arrivo della notte e, purtroppo, non hanno consentito di individuare il giovane che stava effettuando la trasversata insieme al padre che ha assisito alla tragedia e dato l'allarme.

I soccorritori sono scesi a esplorare la cavità del crepaccio, che risulta di grosse dimensioni e molto profonda, calandosi fino a una profondità di 30 metri. Purtroppo invano.

Il ponte di neve che ha ceduto e che ha trascinato lo scialpinista lo ha sepolto e al momento non è stato possibile estrarlo. I soccorritori ritengono che sia molto improbabile trovare la persona ancora in vita.

Le operazioni, che oggi si sono svolte in condizioni difficili a causa della scarsa visibilità, delle nubi in quota e di vento forte, riprenderanno domattina, quando sarà possibile lavorare in sicurezza.

dal nostro corrispondente

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore