mercoledì 26 aprile 2017 23:35
Visualizza la versione standard ›

Politica | martedì 10 gennaio 2017, 14:57

I Cinque Stelle: l'ex riseria non va abbattuta. E' un sito di interesse culturale"

CATRICALA' E ANDRISSI: L'ATC HA I CONTI IN ROSSO E NON HA I SOLDI PER REALIZZARE NUOVE CASE POPOLARI IN CORSO DE REGE

Riceviamo e pubblichiamo.

Abbattere l'ex risiera Vallino di Vercelli per fare case popolari è una scelta sbagliata, non solo perché è necessario salvaguardare il patrimonio culturale del luogo ma anche per l'assoluta mancanza di fondi.

Regione Piemonte ed ATC Nord non hanno il becco di un quattrino da investire per la realizzazione di nuove abitazioni. E' quanto ha ripetuto in più occasioni l'assessore regionale con delega alla Casa, nonché collega di partito del sindaco Forte, Augusto Ferrari. ATC Nord versa in pessime condizioni finanziarie per colpa delle scellerate gestioni del passato di centrodestra e centrosinistra.

Solo nel luglio scorso la società di certificazione Deloitte ha messo in luce una situazione di grave difficoltà finanziaria per l’agenzia del Piemonte nord con un disavanzo certificato di 26 milioni. Disavanzo che rischia di aggravarsi nei prossimi anni, secondo i tecnici infatti anche se si riuscisse a togliere la morosità colpevole, stimata in media del 30% circa, non si raggiungerebbe il pareggio di bilancio.

Quindi parlare oggi di nuove case in tutto il quadrante nord (Vercelli, Biella, Vco, Novara) è impensabile oltreché sbagliato in un sito di interesse culturale come l'ex risiera Vallino di Vercelli.

Gianpaolo Andrissi, Michelangelo Catricalà (Movimento 5 Stelle)

Indietro

Ti potrebbero interessare anche:
Visualizza la versione standard ›