martedì 17 ottobre 2017 20:45
Visualizza la versione standard ›

Attualità | martedì 10 gennaio 2017, 18:10

Siae e Confesercenti alleate per i "Mercoledì live"

TARIFFA FORFETTARIA FISSA PER LE ESIBIZIIONI IN LOCALI CHE NON APPLICANO MAGGIORAZIONI SUL PREZZO. ECCO COME ADERIRE ALL'INIZIATIVA

Si chiamano "Mercoledì live" e sono una nuova iniziativa ideata in collaborazione con la Confesercenti per promuovere la musica dal vivo. A patrocinare il progetto è il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turismo.

Sperimentata la scorsa primavera in Puglia, l'iniziativa è nata per favorire le esibizioni live di cantautori e musicisti, puntando su una tariffa forfettaria agevolata per gli eventi gratuiti organizzati nei pubblici esercizi, senza limitazioni di repertorio né di età per gli autori e i musicisti.

L’obiettivo è quello di favorire e incrementare il numero di eventi, con musica dal vivo, legandoli alla promozione della compilazione e riconsegna online del programma musicale, attraverso la piattaforma “mioBorderò”, che consente, infatti, una ripartizione più rapida ed analitica del diritto d’autore. I “Mercoledì Live” puntano proprio sulla semplificazione, per ampliare la platea di organizzatori di spettacoli in aree non professionali (titolari di bar e di ristorante), superando la percezione di complessità e di onerosità legata all’allestimento di eventi musicali dal vivo. Destinatari dell’iniziativa sono tutti coloro che organizzano trattenimenti musicali “con musica dal vivo in locali con capienza fino a 200 persone, con ingresso gratuito, senza obbligo né maggiorazione del prezzo delle consumazioni.

La tariffa forfettaria prevista è di 25 euro più IVA; gli organizzatori potranno richiedere il rilascio del permesso anche online. Tenuto conto che si tratta di una tariffa fissa, all’importo non verranno applicate le riduzioni per gli aderenti alle associazioni di categoria convenzionate con Siae. Dopo i primi sei mesi di sperimentazione si valuterà se estendere tale progetto anche in altri periodi.

redaz

Indietro

Ti potrebbero interessare anche:
Visualizza la versione standard ›