/ Economia

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Economia | lunedì 09 gennaio 2017, 17:43

Agricoltori e allevatori in allarme per l'ondata di freddo

INTANTO SI PREPARANO I "TRATTORI SPAZZANEVE" CHE POSSONO ENTRARE IN AZIONE IN CASO DI PRECIPITAZIONI ABBONDANTI

Il termometro a picco, che in alcune zone delle province di Biella e Vercelli sfiora i -10 gradi nella notte, sta mettendo in allarme le organizzazioni agricole e gli allevatori. Le tubature che gelano, così come l’acqua negli abbeveratoi delle stalle,  creano evidenti disagi cui si accompagna il calo nella produzione del latte, perché gli animali, con il freddo, si muovono e mangiano meno.

“Se nelle aree di pianura sono il grano e gli alberi da frutto a soffrire maggiormente gli effetti del gelo - sottolinea il presidente di Coldiretti Vercelli Biella Paolo Dellarole -, salendo verso le aree di collina i fiori tipici coltivati sotto serra costringono già ora le imprese agricole a tenere costantemente sotto controllo la situazione, con un occhio fisso ai termometri. Va da sé che temperature così basse comportano un superlavoro delle caldaie utilizzate per riscaldare le serre e, di conseguenza, maggiori spese per le imprese agricole, peraltro alle prese con il rincaro del gasolio che si è registrato nelle ultime settimane”.

Perdurando la situazione, si temono ripercussioni persino per le verdure e gli ortaggi invernali coltivati in pieno campo come cavoli, verze, cicorie, radicchio e broccoli.

Grande assente dallo scenario è, al momento, la neve, che però – stando alle previsioni - potrebbe fare (fugace) capolino domattina anche nelle zone di pianura: per garantire la percorribilità delle strade sono pronti ad intervenire gli imprenditori agricoli con le lame montate sui loro trattori che si attrezzano così a mezzi spazzaneve: ciò, in particolare, è reso possibile dalla legge d’orientamento che riconosce la multifunzionalità delle stesse aziende agricole, che ha consentito in particolare la stipula di apposite convenzioni a livello comunale e non solo.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore