/ Politica

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Politica | sabato 07 gennaio 2017, 17:13

Contratto e piano industriale: sindacato in allarme per i lavoratori Atena

"IREN VUOLE ACCENTRARE TUTTA LA TRATTATIVA A ROMA E POTREBBE NON RISPETTARE LE PROMESSE FATTE SULLE NUOVE ASSUNZIONI"

Riceviamo e pubblichiamo.

Il 4 gennaio, le rappresentanze sindacali unitarie di Iren, le organizzazioni sindacali e il segretario regionale della Filcem Cgil Elena Palumbo, hanno incontrato la sindaca di Vercelli, Maura Forte, dopo la decisione - assunta unilateralmente da Iren - in tema di recesso degli accordi aziendali. Anche per Atena, che fa parte del gruppo Iren, il gruppo ha comunicato di voler aprire una trattativa per “armonizzare” gli accordi aziendali contrattuali di 2° livello.

 

La preoccupazione delle organizzazioni sindacali è che vi sia la volontà di accentrare tutta la trattativa di secondo livello a livello centrale (Roma), tagliando fuori i livelli territoriali e la vera contrattazione aziendale. Un'altra preoccupazione manifestata alla sindaca è un possibile depotenziamento di Atena e il mancato rispetto delle promesse assunzionali fatte nel 2016 e previste dal relativo piano industriale.

 

La sindaca di Vercelli ha tenuto a rassicurare le organizzazioni sindacali sul rispetto degli accordi presi e ha escluso la possibilità di trasferimenti in altre strutture Iren del personale Atena. Inoltre, ha dato la disponibilità ad attivarsi immediatamente al fine di verificare le volontà effettive di Iren rispetto agli accordi aziendali di secondo livello e al piano assunzionale.

 

Le organizzazioni sindacali, pur riconoscendo la volontà e l’impegno della sindaca di Vercelli di attivarsi al fine di fornire i necessari chiarimenti, restano  preoccupate per l’atteggiamento di Iren che pensa di poter agire senza il confronto con il sindacato. Se questo atteggiamento non dovesse cambiare, l’unica risposta sindacale possibile sarà la mobilitazione di tutto il gruppo Iren e delle sue partecipate, con eventuali conseguenti disagi per gli utenti dei servizi a rete.

Luciano Ranghino, per le categorie CGIL, CISL e UIL

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore