/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | mercoledì 04 gennaio 2017, 00:45

Atti osceni in luogo pubblico: tre casi a Casale

IL 31 DICEMBRE (UN UOMO DI 71 ANNI), IL 26 NOVEMBRE (UN PREGIUDICATO) E IL 4 AGOSTO (UN MANIACO)

Sembra che Casale Monferrato sia diventata la patria degli atti osceni in luogo pubblico, l’ultimo è avvenuto l’ultimo dell’anno, protagonista un pensionato di 71 anni che, nel parcheggio di un supermercato, appena ha visto una donna delle pulizie si è, appunto, scatenato in atti osceni. La donna ha chiamato i carabinieri e per l’uomo non è stato un bel Capodanno.


Un mese prima, esattamente il 26 novembre, un pregiudicato alla vista di una donna si era abbassato i pantaloni. Identificato, l’uomo è stato deferito in stato di libertà dai carabinieri dell’aliquoyta operativa del Nor.


Il caso più grave si è registrato ad agosto. Un casalese di 40 anni era solito masturbarsi anche davanti alle scuole. Un mattino, una donna e un camionista sono però riusciti a fornire gli elementi necessari alla Polzia per il riconoscimento, e così è stato. L’uomo è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico, con l’aggravio dalla vicinanza di luoghi frequentati da minori (si è poi scoperto che il soggetto è in cura da anni per disturbo della personalità).


REDAZ

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore