/ Cronaca

Cronaca | domenica 01 gennaio 2017, 14:59

Val d'Aosta: 35 persone al pronto soccorso tra ustioni per i botti, malesseri da sbronza e ferite da rissa

CAPODANNO MOVIMENTATO PER IL SERVIZIO EMERGENZE DELL'OSPEDALE REGIONALE

Anche in Valle d'Aosta l'ultima notte dell'anno è da "bollino rosso" per il pronto soccorso. Complice, probabilmente, la massiccia presenza dei turisti, ferite per le esplosioni di petardi e persone ricoverate per malori da abuso di alcol non mancano.

Nelle prime sei ore del 2017, dalla mezzanotte alle 6 di questa mattina, il Pronto soccorso dell’Ospedale Umberto Parini di Aosta ha preso in carico 35 pazienti tra i quali un uomo di 32 anni ricoverato nel reparto di Chirurgia d’urgenza con ustioni di primo e secondo grado a volto, tronco, braccia, dovute probabilmente a esplosione di un ordigno di tipo artigianale e auto costruito.

Nella notte sono stati registrati 11 accessi per abuso di sostanze alcoliche; 5 sono minorenni.

I dati dell’ultima notte dell’anno 2015:

1 accesso per lesioni da petardi/botti; 5 accessi per rissa/aggressione; 10 accessi per abuso di sostanze alcoliche (1 minorenne); 4 accessi per incidente stradale; n° 60 accessi in pronto soccorso.

Il personale del Corpo Valdostano dei Vigili del Fuoco è stato impegnato, nella notte, in 19 interventi, principalmente riconducibili all'uso di fuochi d'artificio che hanno generato dei principi di incendio in zone agricole e boscate.

dal nostro corrispondente di Aosta

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore