/ Sport

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Sport | venerdì 30 dicembre 2016, 22:29

La miglior Pro dell'anno fa secco il Frosinone

UNA DOPPIETTA DI LA MANTIA, BELLE PARATE DI PROVEDEL, GRANDI GIOCATE DI MAMMARELLA

Come dicono i brasiliani una squadra per essere forte deve avere un buon portiere e un buon centravanti. Col Frosinone, per la prima volta, questo si è avverato.

Provedel ha confermato di essere forse il miglior portiere della serie cadetta, La Mantia ha forse dimostrato ai dirigenti della Pro che non è necessario cercare un uomo gol nel mercato, siglando una grande doppietta.

Per la verità la Pro Vercelli ha beneficiato anche di un grande Mammarella: cross pennellati come fa lui, c'è solo l'ex gigliato Pasqual che li fa.

Ottima anche la tenuta fisica della squadra che ha così sopperito alle grandi doti di palleggio del Frosinone.

Nel primo tempo decide un lancio di almeno 40 metri, millimetrico, di Mammarella e un gol da bomber di razza firmato La Mantia: il centravanti al 14' porta in vantaggio la Pro, lasciando rimbalzare la sfera e poi da posizione defilata sulla destra spara di collo piede e mette alle spalle di Bari, uno dei migliori portieri della serie cadetta.

E' ancora la Pro che si rende pericolosa al 39': cross del solito Mammarella dalla sinistra, testa di Morra, fuori di poco.

Improvvisamente, quasi allo scadere, il Frosinone rinasce grazie al 4-4-2 disegnato da Marino e al 42' Kragl su azione combinata tira a botta sicura, ma la palla è deviata in angolo.

 

Nella ripresa, al 5' gran destro di Gori da fuori area e parata da campione di Provedel che con un colpo di reni e ottimi riflessi manda in angolo.

Al 14' esce Altobelli ed entra Ardizzone; al 16' Emmanuello sulla destra lancia La Mantia che entra in area, potrebbe servire Morra tutto solo davanti a Bardi e invece cerca il gol del 2-0 sprecando così un'occasionissima. Viene “mandato a quel paese” dallo stadio e forse anche dal tecnico. Ma al 19' si fa perdonare: punizione dalla sinistra di Mammarella e La Mantia anticipa tutti i difensori e raddoppia.

Al 22' brutta tegola per il Frosinone: Federico Dionisi, uno dei migliori centroavanti della serie B, accusa un forte giramento di testa e viene portato via in barella per accertamenti.

Al 31' entra Germano e Longo propone così un centrocampo inedito: Palazzi, Ardizzone, Germano.

Negli ultimi minuti di freddo e di nebbia, con un rosso diretto per il neo entrato Crivello, il Frosinone ci prova disperatamente ma la difesa della Pro è attenta. Il titolo di campione di inverno va al Verona, ma la Pro vista questa sera fa veramente ben sperare.

PRO VERCELLI-FROSINONE 2-0

Pro Vercelli (3-5-2): Provedel; Legati, Bani, Luperto; Berra, Emmanuello (77' Germano), Palazzi, Altobelli (61' Ardizzone), Mammarella; Morra, La Mantia (92' Baldini). All.: Longo.

Frosinone (4-4-2): Bardi; M. Ciofani, Brighenti, Pryyma, Mazzotta (78' Crivello); Kragl (83' Churko), Gori, Sammarco, Soddimo; D. Ciofani, Dionisi (69' Cocco). All.: Marino.

Arbitro: Marco Serra di Torino.

Gol: 15' e 64' La Mantia (P)

Note - Recupero: 0+5. Espulso: 95' Crivello (F) per gioco falloso. Ammoniti: Kragl, Emmanuello, Palazzi, La Mantia, Cocco, Mammarella, Pryyma.

A BREVE LE PAGELLE

larth

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore