/ Salute

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Salute | venerdì 23 dicembre 2016, 15:01

Ridotti di 90 giorni i tempi d'attesa per la cataratta

ASL SODDISFATTA PER IL RISULTATO CONSEGUITO NEL CORSO DELL'ANNO, ANCHE SE I TEMPI RESTANO LUNGHI: CHI PRENOTA OGGI, FARA' L'OPERAZIONE A OTTOBRE 2017

Ha dato i suoi frutti la procedura attuata dall'Asl per ridurre le liste d'attesa degli interventi di cataratta. Nel corso del 2016 è stato possibile ridurre di tre mesi il tempo che passa tra il momento della prenotazione e quello dell'intervento.

Un risultato che l'Azienda sanitaria considera di grande rilievo, anche perché gli interventi effettuati sono in aumento: nel corso del 2016 sono stati 1.379 le operazioni di cataratta, di cui 1.289 eseguite all’ospedale Sant’Andrea e 90 alla clinica Santa Rita contro i 1033 del 2015.

"Siamo di fronte a un obiettivo che mi sento di considerare centrato – sottolinea il manager dell'Asl, Chiara Serpieri – frutto una strategia contrattuale mirata in modo da favorire l’aumento della produzione senza aggravio di costi per la sanità pubblica".

A fronte dei 90 giorni recuperati, comunque, l'attesa per effettuare l'intervento resta alquanto lunga: chi prenota oggi, effettuerà l'operazione tra 325 giorni (in pratica a ottobre 2017). Un anno fa l'attesa era di 415 giorni (quindi un ipotetico intervento prenotato il 23 dicembre 2016 si sarebbe svolto a gennaio 2018).

Il tema della riduzione delle liste d'attesa è stato anche al centro di un incontro che si è svolto nei giorni scorsi a Torino tra il presidente della Regione, Chiamparino, l’assessore alla Sanità Saitta, il nuovo direttore regionale Botti e i direttori delle ASL e delle ASO del Piemonte.

"E' un tema complesso e delicato su cui stiamo lavorando da mesi – commenta il manager dell’ASL VC Chiara Serpieri –. I principali fronti di azione diretta sono stati, ad oggi, due: gli interventi di cataratta e alcune prestazioni diagnostiche ecografiche che, grazie ad accordi mirati con gli erogatori privati accreditati, hanno visto una riduzione sensibile dei tempi d’attesa".

La manger conclude ringraziando "Tutti i professionisti che, a diverso titolo, hanno collaborato con noi su questo fronte. Il lavoro spesso nascosto ma costante, unito alla professionalità indiscussa, vede oggi dei risultati concreti ed oggettivi".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore