/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | martedì 20 dicembre 2016, 11:17

Cerotti sulla bocca dei bimbi vivaci e minacce: scuolabus da incubo

SOSPESO DAL SERVIZIO UN DIPENDENTE DEL COMUNE DI DONATO: L'ACCUSA E' DI MALTRATTAMENTI NEI CONFRONTI DEGLI SCOLARI

Immagine d'archivio

Sospeso dal servizio perché accusato di maltrattamenti sui bambini. È successo la scorsa settimana all'autista dello scuolabus di Donato.
Gravi sono le accuse rivolte contro di lui: sembra che ai bambini più esuberanti mettesse del nastro adesivo sulla bocca per tappargliela, per poi minacciarli di utilizzare anche metodi peggiori se non gli avessero ubbidito.

"La segnalazione - spiega il sindaco di Donato Desirée Duoccio -  è arrivata in Comune lo scorso venerdì mattina da parte della scuola. Immediatamente l'impiegato comunale, in prova per tre mesi, è stato sospeso dal servizio. Desidero rassicurare le famiglie degli alunni della scuola: l'autista, ovviamente, non potrà più svolgere la sua mansione e noi come Amministrazione comunale stiamo già cercando una soluzione non solo per riattivare il servizio, ma per poter garantire a genitori e figli tranquillità e serenità, prerogative che soprattutto in un ambiente scolastico non possono mancare".

In questa settimana, prima delle vacanze di Natale, il comune di Netro e l'Unione dei comuni della Valle Elvo si sono offerti di gestire il servizio in attesa che l'Amministrazione Comunale di Donato possa trovare una valida soluzione per la riattivazione dello stesso.

da NewsBiella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore