/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | lunedì 12 dicembre 2016, 12:54

Borgosesia dice no a un nuovo supermercato

TIRAMANI: "PUNTIAMO SUL PICCOLO COMMERCIO E, VISTO CHE I TEMPI DEI LAVORI IN PIAZZA SI STANNO ALLUNGANDO, ABBIAMO PREVISTO RIDUZIONI DEL 50% SULLA TASSA RIFIUTI"

L'amministrazione comunale di Borgosesia boccia la richiesta di apertura di un nuovo supermercato in via Vittorio Veneto.

“Il progetto – spiega l’assessore Paolo Tiramani – prevedeva, tramite corresponsione di denaro, la concessione da parte del Comune di una parte del parcheggio pubblico limitrofo alla concessionaria BMW di via Vittorio Veneto ed è anche per questo motivo che  abbiamo potuto rifiutare questa proposta per la salvaguardia dei parcheggi e del commercio al dettaglio”.

“Abbiamo deciso di rifiutare questa proposta – afferma l’assessore al Commercio, Costantino Bertona – in quanto pensiamo che il territorio comunale sia già sufficientemente coperto per quanto riguarda il commercio di grande distribuzione. L’area interessata oltretutto annovera già al proprio interno un supermercato che soddisfa ampiamente il fabbisogno dei cittadini della zona di Montrigone e dunque non vediamo la necessità di una nuova apertura".

Meglio puntare sul commercio al dettaglio, secondo gli amministratori della città laniera: "Un settore - spiegano - già tanto penalizzato nel corso degli anni da politiche sbagliate, da una tassazione eccessiva e da una grave crisi economica che si protrae. Crediamo nella strada della valorizzazione del piccolo commercio e il rinnovamento della zona centrale della città va proprio in tal senso".

E, a proposito dei lavori in corso per il rifacimento della piazza centrale - e del loro protrarsi - gli amministratori comunali precisano che "Vista la penalizzazione subita dovuta al prolungarsi del cantiere, abbiamo deciso di applicare una riduzione sulla tassa rifiuti per i commercianti coinvolti dai lavori di circa il 50% e di consegnare loro un documento da allegare agli studi di settore, ove il Comune certifica che nell’esecuzione dei lavori sulla piazza si sono creati dei problemi e di conseguenza una minore vendita”.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore