/ Economia

Economia | 26 settembre 2016, 19:21

Ami i lupi? Adotta un pastore

TRE VALSESIANI TESTIMONIAL DELLA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI VARATA DALLA COLDIRETTI A SOSTEGNO DELLA PASTORIZIA DI MONTAGNA

Ami i lupi? Adotta un pastore

Tre pastori della Valsesia e del Biellese – Vilma Bonetta di Borgosesia, Loretta Bozzo di Trivero e Arcangelo Rosso Baietto di Netro, tutti esperti nella tradizione dell’alpeggio - sono stati tra i protagonisti, oggi a Torino, del lancio ufficiale della campagna crowdfundig “Ami i lupi? Adotta un pastore…!” allestita allo stand Coldiretti, al Salone del Gusto-Parco del Valentino a Torino.

Dopo la presentazione avvenuta lo scorso 8 agosto, al rifugio Barbara a Bobbio Pellice, Coldiretti Piemonte, in collaborazione con WoopFood, ha dato continuità al progetto fino ad arrivare a mettere on line la piattaforma per poter sostenere la campagna con un contributo economico.  

“Il progetto nasce dalla necessità di dare un aiuto, con una formula nuova e diversa, a chi porta avanti l’allevamento e la pastorizia – commenta il presidente della Coldiretti interprovinciale Paolo Dellarole - vivendo e lavorando tutti i giorni in montagna e nelle zone collinari trovandosi, quindi, a dover convivere con la presenza sempre più massiccia del lupo, la cui presenza è acclarata anche sulle montagne del nostro comprensorio interprovinciale”.

Una presenza più vicina di quel che si pensa, quella del lupo: quest'estate sei pecore sono state dilaniate in un alpeggio della Val Vogna in due distinti attacchi da parte di lupoi.

“Al via, dunque, questo progetto innovativo e di condivisione che coniuga la tradizione dell’allevamento alla pastorizia 2.0 dei giorni d’oggi, per far conoscere il frutto del lavoro dei produttori che presidiano territori altrimenti lasciati all’incuria” ha rimarcato la presidente regionale di Coldiretti, Delia Revelli. “Inoltre, i fondi raccolti tramite il sistema del crowdfunding saranno impiegati per un lavoro di mappatura delle malghe piemontesi, delle realtà agricole di allevamento montano che offrono prodotti d'alpeggio, delle realtà ricettive di montagna e, non ultimo, della presenza del lupo‎ in Piemonte”.   

La campagna crowdfunding ‘Ami i lupi? Adotta un pastore…!’ vuole rappresentare uno strumento innovativo per valorizzare il territorio, le sue tradizioni e i suoi prodotti tipici. Per aderire e sostenere il progetto, consultare il sito www.woopfood.com, scegliere la campagna “Ami i lupi? Adotta un pastore…!” e selezionare la tipologia di contributo che si vuole apportare. Rimane attivo l’indirizzo mail adottaunpastore.piemonte@coldiretti.it al quale tutti gli interessati possono scrivere per avere maggiori informazioni.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore